Alimentazione antitumorale di Giugno: le patate novelle

La dieta è un nostro grande alleato per combattere diverse patologie e in particolare la frutta e la verdura possono rivelarsi un vero toccasana per prevenire e contrastare i tumori.
Vediamo quindi quali sono gli ortaggi e i frutti che regala il mese di Giugno e che potete inserire nella vostra alimentazione antitumorale.
E’ importante prima di tutto imparare a distingue le verdure di stagione e tra quelle che potete acquistare tipiche del mese di giugno, ci sono le zucchine, le melanzane, i ravanelli, i fagiolini, le patate novelle, gli asparagi.
Per la frutta avete a disposizione le ciliegie, le albicocche, pesche.

patate novelle
Tutti hanno delle proprietà antitumorali a cominciare dalle melanzane, che sono una fonte preziosa contro i radicali liberi. Una verdura utile contro l’invecchiamento cellulare, che si riflette anche sulla gradevolezza esteriore.
Le cellule che subiscono la trasformazione divenendo maligne lo fanno appunto perché si ossidano. Con le melanzane, naturalmente cotte in vari modi, si ha una risorsa abbondante di flavonoidi, tra cui la nasunina responsabile di tali benefici.
Anche le patate, tra le verdure più versatili, contengono l’acido cloro genico che svolge anche una funzione disinfettante e antinfiammatoria. Le patate novelle ne sono ricche anche nella buccia ed è per questo che non andrebbero sbucciate quando sono bollite.
I fagiolini sono anch’essi una riserva per la difesa contro il cancro perché contengono diverse vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5 e B6), ma anche K, E e PP.
Per quanto riguarda la frutta per un’alimentazione antitumorale, sono degne di nota le proprietà antitumorali tra le più potenti in natura, cioè quelle delle ciliegie. Contengono un flavonoide chiamato queritrin che agisce sulle cellule tumorali arrestando il loro processo degenerativo.
Ma c’è anche l’acido ellegico che si è scoperto essere preventivo contro il cancro, mentre l’acool peryllil riesce a bloccare il progredire del cancro inibendo il loro nutrimento in proteine.
Le ciliegie contengono anche gli stessi tannini del vino e per questo hanno caratteristiche antiossidanti, che le pongono tra i frutti migliori per aiutare il benessere del corpo e prevenire la malattia del secolo.
Ricetta per l’alimentazione antitumorale:  patate novelle con fagioli al limone.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 g di fagiolini freschi o surgelati
  • 450 g di patate novelle
  • un ciuffo di prezzemolo
  • uno spicchio d’aglio
  • il succo di mezzo limone
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale q.b.

Preparazione:

  1. Lavare accuratamente le patate e mettetele a bollire in un litro d’acqua salata per circa 40 minuti.
  2. Nel frattempo pulire i fagiolini togliendo le punte alle estremità e far bollire in un litro d’acqua salata. Lasciarli cuocere per circa 15 minuti con un coperchio.
  3. Controllare se le patate sono cotte affondando i rebbi di una forchetta: se affondano con facilità si può spegnere il fuoco e scolarle. Si possono sbucciare o meno in base ai gusti.
  4. Scolare i fagiolini, quando saranno pronti, per circa 10 minuti.
  5. Tagliare le patate in modo grossolano.
  6. Unire quindi i fagiolini, versare prima l’olio e mescolate e, solo dopo, anche il succo di limone.
  7. Spolverare con il prezzemolo e l’aglio tritato.
  8. Conservare in frigorifero per circa un’ora.
  9. Servire freschi.Buon appetito con i consigli per l’alimentazione antitumorale di Fondazione CMT!
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *