Gita a Pasquetta. Il sentiero del grillo

Da tempo vi consigliamo di svolgere attività fisica con regolarità per mantenere uno stile di vita sano. Mantenersi in forma aiuta infatti a prevenire numerose malattie:

  • tumori
  • diabete
  • ipertensione
  • cardiopatia ischemica
  • osteoporosi
  • depressione.

Gita a Pasquetta

 

Muoversi con regolarità è consigliabile a tutti, ma soprattutto a soggetti sedentari, che cominciano a manifestare questa tendenza già durante gli anni dell’adolescenza. Spesso ci parlano di educazione alimentare, ma per il mantenimento di uno stile di vita sano è fondamentale abbinare alla sana alimentazione anche una dose giornaliera di attività fisica.

 

Non solo fatica. Gita a Pasquetta
Fare sport non significa soltanto sudore e fatica. Anzi, può essere un’ottima opportunità per passare momenti piacevoli con le persone che amiamo. E quale occasione migliore di una gita a Pasquetta? Ecco un itinerario consigliato da CMT per smaltire in compagnia gli eccessi del pranzo pasquale.

 

Il sentiero del grillo
Il “sentiero del grillo” collega il paese di Bosmenso al paese di Varzi in Valle Staffora e si sviluppa su strada sterrata e sentiero. Nonostante non sia un percorso brevissimo è una passeggiata adatta a tutti: il modo migliore per fare attività fisica con amici e parenti, bruciando calorie, ma avendo abbastanza fiato per chiacchierare.

Punto di partenza: Bosmenso (PV).
Punto di arrivo: Varzi (PV)
Lunghezza del percorso: 13,5 km circa
Tempo di percorrenza: 4h circa (andata e ritorno)

Il percorso inizia dalla Chiesa di Bosmenso Inferiore. Percorrete la strada sterrata che costeggia sulla sinistra il Fosso Bosmenso. Dopo pochi minuti di camminata si raggiunge il campo sportivo per poi proseguire lungo una stradina un po’ ripida fino al Capanno del Grillo.
Superato il capanno, la passeggiata si fa più agevole e attraversa un bellissimo percorso circondato da boschi di castagno. Si prosegue nel bosco fino ad incontrare la segnalata “via del sale” dopodiché si arriva alla frazione di Monteforte. Dalla fontana al centro della frazione, deviando sulla destra in un percorso in discesa, si arriva in circa 30 minuti al greto del Torrente Staffora. Ora il sentiero torna pianeggiante e in pochi minuti si raggiunge il centro di Varzi.
Da qui (dopo il classico pic-nic di Pasquetta a base di alimenti antitumorali!) potete scegliere se tornare la punto di partenza percorrendo lo stesso percorso oppure tramite la strada asfaltata.

Buona passeggiata con i consigli di Fondazione CMT.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *