Gnocchetti di carote con funghi misti

gnocchetti di carote con funghi misti

A settembre le temperature diminuiscono, l’aria si fa leggermente più frizzante e le prime piogge autunnali rendono il terreno dei boschi ideale per la crescita di un alimento prelibato e ricco di proprietà: i funghi.
Oggi vi proponiamo una ricetta gustosa e ricca di colore, dove porcini e chiodini si amalgamano all’arancione delle carote, dando vita ad un piatto ricco per gli occhi e anche per il palato.

La scelta di questi ingredienti non è casuale, ma si basa sul fatto che entrambi possiedono potenti caratteristiche antitumorali.
I funghi contengono un polisaccaride, chiamato lentiniano, che riduce la capacità moltiplicativa delle cellule tumorali, mentre le carote aiutano a prevenire l’insorgere di alcuni tumori tra cui polmoni, gola, bocca, stomaco, gola, vescia, prostata e mammella.

Gnocchetti di carote con funghi misti: la ricetta

Ingredienti per gli gnocchetti:
• 2 uova medie
• 200 g di farina 00
• 400 g di carote
• 40 g di pecorino da grattuggiare
• sale fino
• noce moscata

Ingredienti per il sugo:
• 350 g di funghi misti (chiodini, champignon, porcini)
• 1 spicchio di aglio
• 80 g di scalogno
• 10 g di prezzemolo tritato
• 4 cucchiai di olio e.v.o.
• 60 ml di vino bianco
• pepe nero
• sale marino

Procedimento:
• Pelate le carote e tagliatele a fette spesse e fatele bollire in una pentola con acqua leggermente salata
• Una volta morbide, scolatele e frullatele in un mixer aggiungendo le uova sbattute, il pecorino, la noce moscata e la farina
• Mescolate con una spatola il composto e lasciatelo riposare mezz’ora
• Pulite i funghi e tagliate gambi e teste in fettine sottili
• Sbucciate e tritate uno scalogno e fatelo appassire in una padella con olio e uno spicchio d’aglio (che potrete togliere successivamente)
• Unite i funghi e il prezzemolo e fate sfumare tutto con il vino bianco
• Prendete l’impasto e create dei filoncini che dividerete in piccoli pezzi con la lama di un coltello leggermente infarinato
• Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolateli appena verranno a galla e uniteli al condimento

Un pizzico di pepe nero per completare l’aroma e il vostro piatto è pronto per essere servito.

Per scoprire tutti i nostri sfiziosi piatti potrete visitare il  blog di Fondazione CMT.

Vi aspettiamo ad ottobre con la prossima ricetta!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *