Insieme nella lotta contro i tumori: a Natale regala la ricerca

I pacchetti sotto l’albero piacciono a tutti. Carte regalo scintillanti, fiocchi, nastri e biglietti colorati rendono le nostre case ancora più natalizie. Tuttavia, il più delle volte ci scambiamo oggetti che in fondo non utilizzeremo mai, che rimarranno in un cassetto e che rappresentano, in definitiva, solo uno spreco di denaro.
L’idea di donare qualcosa a chi amiamo, una cosa che consideriamo preziosa, è però una tradizione positiva del Natale. Per questo noi di Fondazione CMT vi chiediamo, per quest’anno, di rendere questa tradizione ancora più speciale. Come? Regalando la ricerca. Aiutare la lotta contro i tumori significa fare un regalo non solo ad una persona, ma all’intera collettività. Significa donare il proprio contributo per il miglioramento delle cure e delle condizioni di vita di tutti coloro che ogni anno vengono colpiti dalla terribile malattia di cui ci occupiamo: il carcinoma epatocellulare.

Lotta contro i tumori

Donare a Fondazione CMT. Ecco cosa significa

Fondazione CMT è una onlus per la ricerca scientifica nata con lo scopo di raccogliere fondi per la lotta contro i tumori. Gli studi si concentrano in particolare su una forma molto diffusa di tumore al fegato: il carcinoma epatocellulare, l’8° carcinoma più comune al mondo nelle donne e il 5° negli uomini.
L’obiettivo della onlus, che la differenzia in parte dalle altre realtà che si occupano di fare ricerca medica, è quello di curare i tumori con tecniche mini-invasive. Il direttore di CMT, il Professor Sandro Rossi è infatti il primo medico al mondo ad aver applicato la termoablazione all’essere umano. Questa tecnica permette di bruciare tumori di piccole dimensioni per mezzo dell’energia elettromagnetica, attraverso operazioni svolte in regime ambulatoriale e con sola anestesia locale. Si tratta inoltre di una procedura:

  • ripetibile
  • indicata anche quando non è possibile effettuare attività trapiantologica
  • meno invasiva rispetto alla chirurgia tradizionale.

La ricerca scientifica di cui si occupa Fondazione CMT si concentra quindi su due filoni in particolare:
1) migliorare le conoscenze riguardo il tumore al fegato (per migliorare parallelamente la sua cura)
2) migliorare progressivamente la tecnica della termoablazione per rendere la cura dei tumori un’attività sempre meno invasiva per i pazienti.

I progetti per cui potete aiutarci sono tre (qui li potete consultare per esteso):

  1. il trapianto cellulare su matrice d’organo decellularizzata per la rigenerazione epatica
  2. la nuova classificazione del carcinoma epatocellulare
  3. la valutazione della diffusione dell’energia elettromagnetica nel tessuto epatico

La realizzazione di ognuno di essi, come d’altra parte tutta l’attività di Fondazione CMT, è totalmente libera dagli interessi delle case farmaceutiche. Ogni contributo, anche il più piccolo, rappresenta quindi un gesto di grande generosità per l’intera collettività. I membri di Fondazione CMT fanno ogni giorno del loro meglio per contribuire alla lotta contro i tumori. Hanno però bisogno dell’aiuto di ognuno di noi per poter proseguire nella ricerca e rendere il cancro una malattia sempre più curabile. Ecco come possiamo fare.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *