La termoablazione come cura mini-invasiva per i tumori. Ecco come funziona

La prima pubblicazione sulla tecnica di termoablazione è apparsa nel 1990 sul Tumori Journal dell’Istituto Nazionale Tumori. In quell’articolo il Prof. Sandro Rossi, primo medico al mondo ad utilizzare questa rivoluzionaria procedura sull’essere umano, parlava della possibilità di creare delle termoablasioni in tessuti parenchimatosi come fegato o pancreas attraverso l’energia elettromagnetica.

Come ha raccontato lo stesso Rossi, l’intuizione del potenziale dell’energia elettromagnetica è stata del tutto casuale. Ma, grazie a questo fortunato caso, e ovviamente grazie all’instancabile impegno volto a garantire il progressivo miglioramento della procedura, il Professore ha potuto negli anni curare centinaia di pazienti malati di tumore.

Dalle prime applicazioni su ammalati che non avevano altre possibilità terapeutiche, la tecnica termoablasiva è infatti stata protagonista di un’incredibile evoluzione che l’ha portata a diventare in una ventina d’anni la procedura mini-invasiva più efficace per il trattamento delle neoplasie agli stadi iniziali.

Come Funziona?

Per effettuare un intervento di termoablazione sono necessari tre strumenti:

  • un ecografo;
  • un ago-elettrodo rivestito di plastica isolante eccetto che sulla punta;
  • un generatore di energia a radiofrequenza.

In regime ambulatoriale, e solo tramite anestesia locale, si inserisce l’ago elettrodo nel tumore da eliminare grazie all’aiuto di una guida ecografica. Quando l’ago raggiunge la posizione corretta nella porzione di organo malato viene attivato il generatore di radiofrequenza che deposita l’energia elettromagnetica intorno alla punta dell’ago-elettrodo. Il tessuto neoplastico viene distrutto grazie al calore sprigionato dall’energia elettromagnetica che resta confinato nell’area del tumore senza danneggiare assolutamente la porzione sana dell’organo. Per quanto riguarda i tumori di dimensione inferiore ai tre cm un intervento dura solitamente 6-8 minuti.

In questo video il Prof. Rossi e la Dott.ssa Laura Rosa, ospiti della trasmissione Medicina Amica di Telecolor condotta da Antonella Baronio, parlano proprio di termoablazione. Vediamo insieme come si svolge un intervento.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *