Tumore al fegato, allo stomaco e al polmone. Ecco come prevenirli

La prevenzione è il primo strumento che abbiamo per proteggere il nostro corpo dall’insorgenza di tumori. Oltre ai programmi di screening oncologici previsti per alcuni tipi di carcinoma (come il tumore al colon-retto, alla cervice uterina o alla mammella) è importante mantenere uno stile di vita sano basato su regolare attività fisica e Consigli sull’alimentazione antitumorale.
Queste sono infatti buone abitudini che allontanano il rischio di contrarre tumori, ma favoriscono soprattutto una buona salute a livello generale.

La prevenzione dei diversi tipi di carcinoma è, però, una questione più complessa.

Uno stile di vita sano aiuta concretamente nella prevenzione di tantissime malattie e non dovrebbe essere mai sottovalutato. Tuttavia, i tumori sono causati da differenti fattori di cui è importante essere a conoscenza soprattutto se si presenta una certa predisposizione a livello familiare e genetico.

In questo video il Prof. Rossi ci spiega le cause principali che determinano il tumore al fegato, allo stomaco e al polmone.

  • Tumore al fegato.
    La prima cosa che possiamo fare per prevenire il tumore al fegato è il controllo dell’epatite. Il nostro Sistema Sanitario prevede un piano di vaccinazione su scala nazionale per l’epatite B, che è quindi potenzialmente debellata. Per l’epatite C da qualche anno sono invece in circolazione innovativi farmaci in grado di bloccare il virus che causa questa malattia. Controllare l’epatite permetterà di evitare l’insorgenza di cirrosi epatica (nei casi in cui questa non è determinata da un continuo ed eccessivo consumo di alcol), la principale causa di tumore al fegato.
  • Tumore allo stomaco.
    Spesso abbiamo sentito dire che il tumore allo stomaco è uno di quei tumori per cui la predisposizione genetica gioca un ruolo fondamentale. Questo non è del tutto vero. A livello genetico non si è infatti predisposti all’insorgenza del carcinoma allo stomaco, ma a quella del batterio che lo causa: l’Helicobacter Pylori. Se si è a conoscenza di casi di tumore allo stomaco che hanno colpito la propria famiglia è importante controllare l’eventuale presenza di Helicobacter, sotto consiglio di un medico, attraverso una serie di esami tra cui la gastroscopia o specifiche analisi del sangue.
  • Tumore al polmone.
    Quello al polmone è un altro di quei tumori per cui talvolta viene generata un po’ di confusione. Purtroppo questa malattia non può essere controllata soltanto attraverso uno stile di vita sano: ognuno di noi avrà amici o conoscenti che sono stati colpiti da carcinoma al polmone senza aver mai toccato una sigaretta. Oltre al fumo, l’inquinamento atmosferico è infatti una delle cause principali di questo tumore. Smettere di fumare è la prima cosa che possiamo fare per scongiurare il rischio di cancro al polmone; ci sono però condizioni (come appunto l’inquinamento) che travalicano la volontà del singolo e sulle quali è possibile incidere attraverso un comportamento etico e rispettoso dell’ambiente in cui si vive.

In altre parole: lasciate l’auto a casa e cavalcate la vostra bicicletta. Non solo contribuirete a salvaguardare la vostra città, ma inciderete profondamente sul vostro stato di salute. Continuate ad informarvi con i consigli di Fondazione CMT e soprattutto a credere nell’importanza della prevenzione: controlli, screening, ma anche uno stile di vita sano sono i primi strumenti per volersi bene.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *